STATUTO dell’' Associazione "SERVUS" – Associazione di Volontariato”

Articolo 1 - Denominazione ed ubicazione
1 L'organizzazione di volontariato ha il nome di "SERVUS eingetragener Verein" in italiano "SERVUS Associazione di volontariato" in appresso denominata "Associazione" ed ha sede a Bolzano, in Via Museo 13.

Articolo 2 - Finalità

L'associazione è apartitica e basato sui valori fondamentali della fede cristiana e la cultura occidentale e ha i seguenti obiettivi:

  • Supporto di persone socialmente svantaggiate attraverso la promozione, l'educazione e la formazione
  • L'impegno per la tutela e la salvaguardia dei diritti dell'uomo;
  • Promozione della cultura e dell'arte;

Per raggiungere questi obiettivi, l'associazione può organizzare e sostenere le varie iniziative, come ad esempio svolgere le seguenti attività:

  • Attuazione di progetti di sostegno, cooperazione, aiuto umanitario alle persone vulnerabili;
  • la selezione, la formazione e l'impiego di volontari, tecnici e personale, anche nel corso della collaborazione, che consentono la realizzazione di progetti;
  • la realizzazione di iniziative che sostengono il finanziamento di progetti;
  • la partecipazione a conferenze, seminari e altri eventi che si occupano del presente Statuto tenutosi a obiettivi dell'Associazione;
  • coordinamento e l'organizzazione di eventi, produzioni video e pubblicazioni in genere;
  • l'attuazione di eventuali ulteriori misure che sembrano essere necessario e utile per raggiungere gli obiettivi dell'associazione.

L'associazione può contare nel loro lavoro sulla collaborazione di volontari e di servizio civile.
E 'fatto divieto alle attività sindacali diverse dalla corsa sopra descritto, ad eccezione di quelle attività, che sono direttamente connessi a quelli sopra descritti.
L'associazione può delegare ulteriormente le proprie attività alle persone, specialmente se supporta il raggiungimento dello scopo dell'associazione e la protezione delle persone socialmente vulnerabili e svantaggiati.
Nell'esercizio di attività dell'associazione il club può decidere l'apertura di filiali e / o organizzazioni in modo che, con l'aiuto e la collaborazione del modo migliore per perseguire gli scopi dell'associazione può essere raggiunto.
Articolo 3 - Durata dell'Associazione
1 La durata dell'Associazione è illimitata. L'anno fiscale è uguale a l'anno civile.
Articolo 4 - non-profit, il volontariato e il finanziamento
1 L'associazione ha un orientamento sociale è basato sul principio di solidarietà, persegue scopi esclusivamente e direttamente caritatevoli ed è non orientata a fare profitti.
2 I membri della' Associazione svolgono la loro attivitá esculsivamente a titolo onorifico. Essi forniscono tutti i servizi per i volontari dell'associazione.
3 L'associazione è finanziata dai proventi dalle proprie attività, eventi, quote associative, donazioni e contributi da enti pubblici o privati, nonché eventuali altri proventi, che aumenta il patrimonio dell'organizzazione, ai sensi delle leggi applicabili. Eventuali eccedenze delle partite attive dovrebbero mai essere pagati o distribuiti, ma essere utilizzati solo per soddisfare gli obiettivi dell'associazione.
Articolo 5 - Membri
1 Membro, qualsiasi persona fisica o giuridica, indipendente-nel caso di una persona fisica della loro età, sesso o nazionalità, affermare che lo scopo dell'associazione.
2 La domanda di adesione deve essere presentata al Comitato di associazione, che decide l'ammissione al club.
3 Tutti gli uffici e funzioni che sono esercitate nel club sono strettamente volontaria. I membri possono per il loro lavoro per conto della Associazione per le spese documentate con precisione concessa una sostituzione, ma solo nella misura specificata dal comitato del club.
4 L'adesione è terminata con la morte, dimissioni o l'espulsione del membro. La spiegazione del punto vendita, che può essere fatto in qualsiasi momento, deve essere comunicato al comitato del club per iscritto.
5 L'espulsione di un membro è decisa dal comitato di club e si verifica quando l'utente:

    a) lo statuto, i regolamenti interni e le decisioni degli organi dell'associazione violato;
    b) danni alla reputazione o la reputazione della Associazione;
    c) se la quota associativa per due anni consecutivi, a dispetto di una domanda di pagamento non è stato pagato;

6 Contro l'esclusione del membro interessato può presentare ricorso alla Corte di Arbitrato della Associazione entro quindici giorni dal ricevimento della lettera di esclusione. In questo caso, la decisione del Comitato è sospesa fino alla decisione. Il tribunale arbitrale decide in via definitiva entro novanta giorni. Rimane aperto ai tribunali nei tribunali ordinari.
7 Di un socio che, per qualsiasi motivo, questa oi suoi eredi non hanno diritto a un rimborso di qualsiasi importo o la percentuale di eventuali attività dell'Associazione.
Articolo 6 - Diritti e doveri dei soci
1 I membri di questo statuto è quello di misurare il diritto attivo e passivo di voto, essi hanno il diritto di partecipare al processo decisionale dell'organizzazione di pareri e proposte alle istituzioni. I membri hanno il diritto di partecipare a tutti i benefici dell'associazione e di utilizzare i loro servizi in conformità con le disposizioni adottate ad essa.
2 Solo i membri a tempo pieno hanno diritto di voto in Assemblea Generale a cui lo Statuto e il regolamento approvate e modificate, così come gli organi dell'associazione sono eletti.
3 I soci hanno il dovere di proteggere gli interessi dell'Associazione e per
promuovere, a rispettare lo statuto e le decisioni degli organi dell'associazione e di partecipare alle riunioni. La decisione di tutte le controversie derivanti dal rapporto di appartenenza può essere consegnato al tribunale della Associazione. Rimane aperto a qualsiasi membro della azioni legali nei tribunali ordinari.
Articolo 7 - Organi dell'Associazione
Gli organi dell'Associazione sono l'Assemblea Generale, il Comitato, il Presidente, i sindaci e il tribunale arbitrale. Gli organi dell'associazione rimangono tre (3) anni.
Articolo 8 - Assemblea Generale Ordinaria
1 L'Assemblea Generale è l'organo supremo dell'Associazione, può riunirsi in seduta ordinaria e straordinaria su convocazione del comitato di club.
2 L'assemblea è convocata per iscritto (inviato per posta, fax o e-mail) o dalla stampa, almeno otto giorni prima dello svolgimento dell'Assemblea Generale con l'annuncio della data, luogo e ordine del giorno.
3 L'Assemblea deve essere convocata almeno una volta l'anno o alla fine dell'anno fiscale. Inoltre, l'Assemblea Generale deve essere convocata su richiesta di almeno un terzo (1/3) dei membri votanti.
4 L'Assemblea Generale è l'organo supremo ed è composta da tutti i membri votanti dell'associazione. Tutti i soci che hanno pagato la quota associativa per l'anno in corso, hanno in occasione dell'Assemblea Generale dispone di un voto.
5 Ogni socio avente diritto di voto può farsi rappresentare da un altro membro votante. A questo scopo, deve essere presentata una procura scritta.
Articolo 9 - Quorum della Assemblea Generale Ordinaria
1 L'Assemblea generale costituisce il quorum in prima convocazione, quando più della metà dei membri presenti o rappresentati da membri autorizzati di voto.
2 In seconda convocazione, che deve avvenire almeno 30 minuti dopo il primo incontro, che è indipendente dal numero dei votanti presenti o agenti costituisce il quorum.
Articolo 10 - Poteri dell'Assemblea Generale
1 L'Assemblea Generale è responsabile di:

    a) l'elezione del Comitato di associazione sindacale e del tribunale arbitrale;
    b) approva le relazioni di attività ei conti annuali per l'anno precedente di attività;
    c) definizione di linee guida per l'anno di attività;
    d) Le decisioni su tutte le altre questioni non sono espressamente di competenza degli altri organi dell'associazione.

Articolo 11 - Le decisioni dell'Assemblea

1 L'Assemblea Generale adotta delibere a maggioranza semplice dei voti. A parità di voti, la proposta venga respinta. I voti sono espressi a scrutinio segreto con voto. Tuttavia, sono tutti i membri presenti e votanti, sono d'accordo, possono anche essere sintonizzate per alzata di mano.
2 Nelle elezioni di istituzioni di club utilizzano la stessa maggioranza è modificato come descritto nel paragrafo 1 del presente
Articolo. Fino a 5 voti di preferenza per l'elezione del Comitato, un voto preferenziale per l'elezione dei sindaci e dei due voti di preferenza sarà gettato per l'elezione del tribunale. Due o più candidati ottengono lo stesso numero di voti, quindi un ballottaggio tra i candidati ed è fatto di quel candidato eletto chi riceve i voti più favorevole.
3 Ad ogni Assemblea Generale del Comitato Club può chiedere la questione di fiducia o di 1/3 dei membri votanti portare una mozione di censura contro la commissione di club. Mozioni di fiducia sono valide solo se sono memorizzati in forma scritta cinque giorni prima della Assemblea Generale presso la sede del club e firmate da 1/3 dei membri votanti.
Se l'Assemblea Generale del Comitato di associazione rifiutare la fiducia deve ritirare la stessa. In questo caso, nuove elezioni devono svolgersi entro 60 giorni.
4 La delibera sulle modifiche dello Statuto richiede la presenza di almeno tre quarti dei soci e l'approvazione della maggioranza dei presenti.
Articolo 12 - Presidente e scrutatori in occasione dell'Assemblea Generale
1 Il presidente dell'Assemblea conduce fondamentalmente il presidente del club. Alla scadenza del mandato, il Presidente dell'Assemblea è eletto.
2 L'Assemblea elegge tre scrutatori tra i membri presenti e votanti. Gli scrutatori condividere i risultati delle elezioni al Consiglio.
Articolo 13 - Assemblea Generale Straordinaria
1 Assemblee generali straordinarie possono essere richiesti in qualsiasi momento da parte del comitato del club o da almeno 1/10 di tutti i membri votanti. In quest'ultimo caso, una richiesta scritta e motivata alla sede dell'associazione deve essere depositato. Poi, il comitato ha 30 giorni di tempo per convocare la riunione. Il presente avviso non è tempestivo, gli Stati ricorrente può procedere a convocare un'Assemblea generale straordinaria.
Articolo 14 - Il Comitato
1 Il Comitato di associazione è l'organo esecutivo dell'Associazione ed è composta da almeno tre e non più di nove membri, vale a dire:

    a) il presidente del club che presiede anche il Comitato;
    b) il Vice-Presidente della stessa, in assenza del Presidente rappresenta in tutte le sue funzioni e dei compiti;
    c) il Tesoriere.

Articolo 15 - Uffici di distribuzione

1 Il comitato elegge tra di loro un Presidente, un Vice Presidente e Tesoriere, e determina i ruoli degli altri membri del comitato. Nelle elezioni del l'articolo 11, paragrafi 1 e 2 si applicano le disposizioni previste.
2 Se un membro del comitato prima della scadenza del mandato, così si sposta al prossimo membro eletto.
Articolo 16 - Incompatibilità
1 Le cariche di Presidente, Tesoriere e Segretario sono incompatibili. Il presidente non può inoltre membro del Quorum dei
I suoi sindaci e il Tribunale.
2 Le persone che si trovano in un rapporto di lavoro o di servizio con il club, o membro del comitato non possono essere eletti membri del Comitato, ma possono partecipare su invito del Comitato a titolo consultivo alle riunioni del Comitato.
Articolo 17 - Compiti e decisioni del comitato
1 Il Comitato ha i seguenti compiti:

    a) esercitare i poteri per raggiungere l'obiettivo, secondo l'articolo 2 dello Statuto, tenendo conto delle responsabilità sono riservati all'Assemblea Generale;
    b) Attuazione dei membri delle direttive dell'Assemblea generale e delle decisioni prese;
    c) l'ammissione e l'espulsione dei soci;
    d) Determinazione della quota associativa annuale se l'Assemblea Generale decide tale;
    e) preparazione del bilancio di previsione e la relazione finanziaria annuale;
    f) svolgere gli altri compiti affidatigli dalla presente Costituzione.

2 Il Comitato ha un quorum di almeno la metà dei suoi membri sono presenti.
3 Le decisioni del Comitato sono prese a maggioranza semplice. A parità di voti, la proposta venga respinta.
Articolo 18 - Riunioni del comitato
1 Gli inviti alle riunioni sono verbalmente o per iscritto ai membri almeno 5 giorni di anticipo.
Articolo 19 - Responsabilità - Passivo
1 L'intera commissione di club in genere rispondono in solido per le transazioni effettuate. Nel processo decisionale riguardante le questioni finanziarie, i singoli membri del comitato possono essere espressamente esentati dal suo voto contrario o l'astensione da responsabilità. Il rilascio di responsabilità deve essere registrato in un registro scritto.
I membri della commissione sono responsabili nei confronti del club di sopra dalle norme relative al contratto (mandato - Art. 1703 Codice Civile).
2 Per le passività che sono stati ricevuti dal club rappresentati del popolo, i terzi possono continuare a causa dei loro crediti alle attività dell'associazione. Tali passività sono personalmente e congiuntamente e anche le persone che hanno agito in nome e per conto dell'associazione (art. 38 CC).
3 I membri ei membri del club sono assicurati con l'esercizio delle loro funzioni per il club giusto ed equilibrato contro la responsabilità civile e contro gli infortuni.
Articolo 20 - Il Presidente
1 Il Presidente rappresenta l'Associazione verso l'esterno ed è, secondo l'articolo 36, 2 ° Paragrafo BGB, lo stesso rappresentante legale. In sua assenza, egli è rappresentato dal Vice Presidente.
Articolo 21 - Collegio sindacale
1 Il numero dei revisori dei conti è impostato su tre, e questi non ha bisogno di essere membri del club. Sindaci non può essere anche un membro del Comitato o del tribunale arbitrale.
2 I revisori responsabili della revisione dei conti annuali, nonché per il monitoraggio delle attività del Comitato in termini finanziari. Durante l'Assemblea Generale annuale, riferiscono sulle loro attività.
Articolo 22 - La Corte di Arbitrato
1 Il tribunale arbitrale è composto di tre membri.
2 Il tribunale arbitrale costituisce il quorum se tutti i membri sono presenti. Le decisioni vengono prese sulla base dell'articolo 12 dello statuto.
3 Il tribunale arbitrale è competente a conoscere delle controversie derivanti dal rapporto di appartenenza e possono sorgere nell'interpretazione degli statuti e il regolamento interno.
4 I membri del club possono tutte le controversie che possono sorgere dal rapporto di appartenenza, trasferito al tribunale arbitrale. Rimane aperto a qualsiasi membro della azioni legali nei tribunali ordinari.
La decisione del tribunale arbitrale per iscritto e per le persone colpite e il Comitato esecutivo.
Articolo 23 - Le attività dell'Associazione
1 Le entrate e acquisita da questi, gli oggetti che costituiscono la proprietà comune dell'associazione. I beni possono né durante l'esistenza dell'associazione né nella risoluzione, per qualsiasi motivo, essere divisi tra i soci, né può i singoli membri né la divisione dei beni, anche nel caso di presa, esclusione o scioglimento dell'Associazione, prendere la loro quota di attività dell'associazione.
2 I membri dell'associazione e dei suoi membri per usare le voci di licenza rimangono di proprietà dell'associazione.
3 E 'vietato il club, in tutto o in parte, direttamente o indirettamente, per distribuire utili, avanzi di bilancio e le riserve, riserve o azioni.
4 I fondi dell'Associazione, ed eventuali utili o avanzi di gestione del club devono essere utilizzati per la realizzazione degli scopi statutari, o per gli obiettivi direttamente connesse.
Articolo 24 - Scioglimento dell'Associazione
1 È richiesto lo scioglimento dell'Associazione e l'assegnazione di approvazione patrimonio dell'Associazione da almeno tre quarti dei membri votanti.
2 L'esistente al momento della risoluzione, da qualunque ragione ciò si verifica, altre organizzazioni senza scopo di lucro con carattere di beneficenza devono essere trasmesse, se non diversamente stabilito dalla legge.
Articolo 25 - Entrata in directory paese
La gestione del club è l'applicazione per il governo provinciale tirolese Sud per la registrazione nel paese appositamente creato directory delle organizzazioni di volontariato, ai sensi dell'articolo 5 del Land Act No. 11 di 1 Luglio 1993.
Articolo 26 - La determinazione finale
In tutti i casi non previsti dal presente Statuto o del regolamento di procedura, si applicano le pertinenti disposizioni di legge del codice civile.